Saresti un Re

4,50

 Digibu

Descrizione

“Saresti un re”, l’esordio letterario di Ugo Cirilli, può essere definito un romanzo di formazione degli anni zero: racconta in maniera appassionante, ora ironica ora venata di suspense psicologica, la crescita interiore di un ragazzo di oggi, diviso tra le chiacchiere con gli amici e le interazioni “virtuali” di social network ed sms, dei quali riproduce, in alcune pagine, le modalità comunicative.

Il protagonista attorno al quale ruota la narrazione è Daniele, studente demotivato di giurisprudenza, facoltà da lui scelta solo per compiacere il padre avvocato. È un giovane sensibile e profondo, ma tormentato da dubbi che gli impediscono di capire cosa voglia davvero dalla vita.

Vive in Versilia, zona turistica bellissima ma talvolta crudele e, guardandosi attorno, percepisce rigide divisioni sociali tra “fighetti” e “alternativi” o tra “vincenti” e “perdenti”. Lui si sente estraneo a ogni fazione; prova conforto nella conversazione, ora profonda ora ironica, con l’amico Paolo, giovane che ha smesso di studiare per lavorare con il padre. Ai due si unisce a volte Max, un coetaneo apparentemente rozzo e imbranato, forse non così stupido come sembra.

L’opportunità di un piccolo impiego presso un’emittente televisiva locale porta una ventata d’energia nella vita del pensieroso Daniele; il ragazzo si tuffa entusiasta nell’impresa, che diviene il centro della sua vita, per il quale è pronto a mettere in discussione anche l’amicizia e l’amore.

Scoprirà, in maniera dapprima graduale, poi rocambolesca, che la vita è più complessa di quello che sembra, le apparenze ingannano e, spesso, il sentiero per la felicità prevede deviazioni impreviste.

Informazioni aggiuntive

Autore

Ugo Cirilli

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Saresti un Re”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.